Taranto: con la Scuola Edile verso la generazione distribuita

L'edilizia sostenibile si arricchisce di nuovi contenuti e nuovi interventi mirati ad integrare il fotovoltaico con gli edifici, ad impiantare fuel cell per la generazione distribuita, ad implementare il sistema elettrico con una "smart grid".

Queste le finalità contenute nell'accordo di collaborazione firmato il 30 giugno 2010 presso la Sala del Mare della Cittadella delle Imprese di Taranto tra la Scuola Edile e la Fondazione H2U. Alla conferenza stampa sono intervenuti il Presidente della Scuola Edile di Taranto Fabrizio Nardoni, il Vice Presidente Vito Lincesso, il Presidente della Fondazione H2U Nicola Conenna e l'Assessore alla Qualità del Territorio della Regione Puglia Angela Barbanente. Gradito ospite della giornata il Comandante Marcello De Bonis della Marina Militare di Taranto dove è presente un sottomarino della Classe Todaro alimentato ad idrogeno. 

Nell'occasione è stato presentato il distributore mobile di idrogeno e metano della Fondazione H2U montato su un camion a metano  messo a disposizione dalla Nardoni Lavori di Taranto, unitamente ad un'autovettura bipower modificata ad idrogeno.

Il Presidente della Scuola Edile, Fabrizio Nardoni, ha dichiarato: " Siamo onorati di collaborare con la Fondazione H2U, che ha già stretto altre importanti collaborazioni, e ci auguriamo di realizzare quanto prima ciò che definito nell'accordo che abbiamo appena firmato".

Il Vice Presidente, Vito Lincesso, dichiara di essere orgoglioso che l'innovazione parta da Taranto: il prototipo presentato è la dimostrazione che quello che si pensa essere il futuro è in realtà il presente.

Il Presidente della Fondazione H2U, Nicola Conenna, ha dichiarato: "L'accordo odierno con la Scuola Edile apre di fatto il nostro rapporto con il settore produttivo dell'edilizia che per noi è essenziale. Infatti il modello di sistema energetico di riferimento per sviluppare l'economia dell'idrogeno è la generazione distribuita. Noi dobbiamo integrare negli edifici sia l'utilizzo della radiazione solare, e questo può avvenire nelle caratteristiche di costruzione (così come già si è fatto per millenni) e mediante l'integrazione del fotovoltaico con le costruzioni, sia l'utilizzo dell'idrogeno, mediante installazione di fuel cell, e questo sarà necessario ed inevitabile in quanto le reti elettriche non possono gestire, su larga scala, un'energia discontinua come quella di provenienza solare. La generazione distribuita legata agli edifici, sia civili che industriali, potrà dar vita ad una rete elettrica intelligente di nuova concezione sul modello di internet."

L'Assessore alla Qualità del Territorio Angela Barbanente, ha dichiarato: "Sono qui riuniti alcuni dei protagonisti dello sviluppo della nostra regione. La Scuola Edile,organismo di connessione con l'Ance e con il mondo dell'edilizia, la Fondazione H2U, istituto di ricerca fortemente orientato verso l'innovazione, i rappresentanti della Camera di Commercio e della Marina Militare. Questo è un segnale molto forte di cambiamento. Le battaglie culturali da condurre sono essenzialmente due: da un lato quella di informare, sensibilizzare e organizzare l'innovazione, dall'altro quella di superare la sfiducia nella nostra capacità di essere primi ed essere, quindi, in grado di cogliere il vantaggio di poter orientare, una volta tanto, il cambiamento".

Aggiungi ai preferiti:

Deli.cio.us    Digg    reddit    Facebook    StumbleUpon    Newsvine
 

Facebook

Segui H2U su Facebook.


Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter.



Cerca nel sito

Pagamenti ON-LINE

E' possibile pagare comodamente con carta di credito attraverso il circuito PayPal oppure con bonifico bancario. Vai alla pagina dei pagamenti.